Fondo disegni e stampe

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

 

Fondo disegni e stampe
Il fondo disegni e stampe è composto dai seguenti pezzi:
1.       Disegno acquerellato del perito Giovanni Domenico Conte raffigurante le località di Preone, Socchieve ed Enemonzo. 13 ottobre 1767.
2.       Mappa acquerellata delle due braide dette in selva situate ad Adegliacco, tracciata dal perito Andrea Pitacco. 8 agosto 1714.
3.       Disegno acquerellato del perito Andrea Tilatti raffigurante il mulino sulla roggia di Borgo Grazzano, di proprietà dell’Ospedale di Udine. 12 gennaio 1725.
4.       Disegno acquerellato del perito Valentino Pantaleoni, Cancelliere di S. Vito, raffigurante la cartiera di Francesco Colino, situata nelle pertinenze di Bannia. 7 gennaio 1760.
5.       Mappa degli insediamenti abitativi in Friuli lungo gli assi fluviali. Disegno a penna. Sec. XVIII.
6.       Disegno acquerellato su pergamena raffigurante la pianta della terra di S. Vito. Sec. XVIII.
7.       Incisione xilografica acquerellata raffigurante il monogramma di Cristo e della Vergine. Sec XVI inizi.
8.       Calcografia raffigurante la pianta di Palmanova. Sec . XVII.
9.       Disegno acquerellato di Michiel Bettanin raffigurante la ‘pianta della fortezza riale di Palma con le sue precise misure’. Sec. XVII.
10.   Pianta topografica di Udine con la dislocazione dei comandi servizi e rifugi di protezione anti aerea. Inizi degli anni ’40 del sec. XX.
11.   Disegno a penna raffigurante la pianta di Aquileia riedificata nel 1028 dal patriarca Poppone, realizzato da Antonio Gironcoli, mansionario del Capitolo di Aquileia, copiato e migliorato dal canonico Giandomenico Bertoli. Sec XVIII prima metà.
12.   Calcografia raffigurante la pianta della città di Udine tracciata da G. Perusini. 1811.
13.   Pianta di Udine tracciata dal geometra Giovanni Giacomo Spinelli ed incisa da Alessandro Dalla Via di Venezia. 30 giugno 1704.
14.   Seconda copia della pianta precedente.
15.   Disegno acquerellato raffigurante la pianta di S. Vito al Tagliamento. Sec. XVIII.
16.   Disegno acquerellato raffigurante la parrocchia di Artegna con la numerica delle anime. Sec. XVIII.
17.   Disegno acquerellato del perito Giorgio Monsuro raffigurante i beni denominati ‘Li boschetti ‘e ‘Poiane’, realizzato per ordine del patriarca Giovanni Delfino, abate di Rosazzo. Sec. XVII seconda metà.
18. Corografia del comune di Udine diviso per parrocchie. Stampa acquerellata realizzata il 30 marzo 1910 da Dino Sbuelz.
19. Disegno acquerellato raffigurante i sedimi, gli orti e gli edifici di proprietà delle famiglie Moro e Clocchiatti di Tavagnacco, realizzato dal perito Iseppo Toso. 30 dicembre 1708.
20. Sistemazione del Battistero di Callisto in Cividale. Stampa di disegno realizzato da Umberto Piazza nel 1945.
21. Cividale. Duomo. Ambiente a destra della navata destra per la sistemazione del Battistero. Stato attuale. Planimetria in scala 1/50, risalente al 1945 circa.
22. Sistemazione. Planimetria analoga alla precedente, con l’indicazione delle modifiche da apportare. 1945 circa.
23. Pianta della Basilica di Cividale del Friuli disegnata dall’arch. Massari. sec. XX.
24. Disegno acquerellato del perito Cristoforo Masetti raffigurante le proprietà del Monastero di S. Chiara di Udine nelle località di Zampis, Castellerio, Pagnacco ed Alnicco. 23 agosto 1720.
25. Disegno acquerellato anonimo raffigurante la disposizione dei seggi in occasione di un Sinodo Aquileiese tenutosi nella chiesa di Sant’Antonio Abate a Udine, probabilmente quello del 1740. Sec. XVIII, prima metà.
26. Disegno acquerellato di Francesco Andrioli raffigurante il profilo delle sedie realizzate in occasione del Sinodo Aquileiese del 1740. 1740 ca.